De Magistris Sindaco di Napoli

Conte a De Magistris: soldi per comuni in dissesto.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Non è un mistero che prima del Covid in Italia ci fossero comuni e regioni tecnicamente in dissesto ma, guarda caso, alla vigilia dell’annuncio che l’europa elargirà quattrini a fondo perduto , il presidente Conte promette soldi ai comuni in dissesto finanziario.
A dirlo De Magistris, sindaco di Napoli. In occasione di un incontro “molto importante” con i sindaci, rivela De Magistris, il Presidente del consiglio Giuseppe Conte “ha preso una serie di impegni” ci saranno infatti tre miliardi aggiuntivi, continua “Noi da ieri abbiamo messo a posto gli equilibri demografici dell’assetto costituzionale” e non é finita dice che il Presidente Conte ha detto “poi interverrà su una serie di vincoli finanziari e normativi comuni in dissesto e predissesto” e che “questo è uno dei cinque punti.”
Non che un aiuto (quello ai comuni) escluda l’altro (gli aiuti alle imprese) e supponiamo il presidente Conte sia stato ben attento a dividere le cose, ma ci chiediamo : se fino a ieri tirare fuori due spiccioli era un miracolo, come mai oggi soldi a pioggia?
Speriamo a questo punto che gli aiuti Europei abbiano condizionalità stringenti e verificabili, non tanto per un prurito rigorista ma per il bene della disastrata Italia. Vincoli di riforme investimenti infrastrutturali e soprattutto aiuti per lo sviluppo alle imprese dovrebbero essere il fine degli 81,8 miliardi, non il risanamento di bilanci comunali o regionali frutto di anni di malagestio.
Il fatto che si inizi a parlare proprio adesso di questi aiuti qualche sospetto, ai maliziosi, lo fa venire. Non piacerebbe sicuramente a nessuno, tantomeno alla comunità europea, che tali ingentissime risorse fossero ancora una volta usate per rappezzare gestioni allegre perpetrate da anni da Nord a Sud. Mantenere sacche di inefficienza farebbe solo del male. Con molta probabilità all’Italia sarà chiesto di mettersi al passo con gli altri paesi della comunità europea, con una macchina statale che funzioni, finirla una volta per tutte con i carrozzoni tipo Alitalia, fare le riforme che servono per non avere più comuni come Napoli o regioni come la Sicilia in dissesto.
De Magistris dice che se non arriveranno aiuti porterà a Conte le chiavi non della città ma delle aziende dei trasporti, dell’illuminazione…. e se fosse proprio il caso di farlo?

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

  1. Invio commento come ospite. Registrati o Accedi con il tuo account.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Free Consultation

inserire il nome
inserire l'e-mail Indirizzo e-mail errato
inserire il n° di Telefono
Sito web aziendale
scrivere il messaggio

Search